I soci

L'ADI riunisce dal 1956 progettisti, imprese, distributori, scuole, università, storici, giornalisti intorno ai temi del design: progetto, produzione, comunicazione, distribuzione, formazione.

Il suo scopo è contribuire allo sviluppo del disegno industriale come fenomeno culturale ed economico.

Tipologie di soci
 

Soci ordinari
Sono persone, aziende, enti, associazioni professionali ammesse nell'Associazione dal Comitato esecutivo su ratifica del Consiglio direttivo, dietro loro richiesta scritta per mezzo della scheda di ammissione Soci.

Soci onorari
Sono persone ammesse nell'associazione dal Consiglio direttivo su proposta del Comitato esecutivo, in riconoscimento per particolari meriti nei confronti dell'ADI o del disegno Industriale

Aspiranti soci
Sono persone fisiche, associazioni e persone giuridiche che stanno aspirando ad acquisire la qualifica di Socio ordinario ma non sono in possesso di tutti i requisiti richiesti dallo Statuto ADI. Partecipano alle assemblee senza diritto di voto. La condizione di Aspirante socio non può avere una durata superiore a tre anni: alla scadenza l'Aspirante socio può, se è in possesso dei requisiti, chiedere l'iscrizione come Socio ordinario.

Associazioni aggregate
Sono associazioni che perseguono scopi sociali coincidenti o affini a quelli dell'ADI, o comunque correlati alla filiera della qualità  del design. Possono partecipare all'attività  dell'ADI, in conformità  alle deliberazioni assunte dal Consiglio Direttivo.

 

Controlla i requisiti di queste categorie di soci nello Statuto Nazionale e nel Regolamento Nazionale ADI.


 

Il design è la progettazione consapevole, l'interfaccia tra la domanda dell'individuo e l'offerta dei produttori.